Il copyright nell’era di Instagram – Alcuni artisti sono un po’ incazzati con Chris Brown

Tony Futura e altri visual artists protestano contro Chris brown per non aver rispettato il copyright nei loro confronti

State per leggere un post che avrei potuto scrivere un paio di mesi fa. Per la precisione a maggio. Ma ho atteso a pubblicarlo perché speravo di poter scrivere un titolo diverso. Purtroppo così non è stato. Non lo speravo per me, ma per gli artisti coinvolti in questa assurda e triste vicenda: Tony Futura, Vanessa McKeown e Marius Sperlich.

I primi due li conosco molto bene, perché ogni tanto pubblico i loro lavori nella gallery Instagram Art Vs Food. Ovviamente, non trattandosi di lavori miei, cito gli autori e li menziono con un dovuto tag. Insomma, riconosco loro qualsiasi tipo di diritto sull’immagine.

Ecco, è proprio ciò che non ha fatto Chris Brown nel suo ultimo video Wobble Up.

Cosa è successo: il video è stato riempito di un sacco di idee creative, molte delle quali prese da artisti senza che loro sapessero nulla. Capito perché sono un po’ incazzati?

Ora guardate il video. Più sotto vedremo nel dettaglio i singoli lavori copiati.

Visto il video? Ora facciamo il gioco delle differenze:

Marius Sperlich

I lavori di Marius Sperlich copiati nel video Wobble Up
I lavori originali di Marius Sperlich
I lavori di Marius Sperlich riprodotti nel video Wobble Up
I lavori di Marius Sperlich riprodotti nel video Wobble Up

Tony Futura

Il lavoro di Tony Futura copiato nel video Wobble Up
Il lavoro originale di Tony Futura
Il lavoro di Tony Futura riprodotto nel video Wobble Up
Il lavoro di Tony Futura riprodotto nel video Wobble Up

Vanessa McKeown

Il lavoro di copiato nel video Wobble Up
Il lavoro originale di Vanessa McKeown
Il lavoro di Vanessa McKeown riprodotto nel video Wobble Up
Il lavoro di Vanessa McKeown riprodotto nel video Wobble Up

Non c’è molto da aggiungere, no?

E infatti, in questa vicenda, Tony Futura e Marius Sperlich vogliono andare fino in fondo. Ma non è facile. Soprattutto perché Chris Brown e il suo enturage stanno facendo scena muta.

View this post on Instagram

so, apparently my work got copied by the director who made the new @chrisbrownofficial @nickiminaj @g_eazy music video “Wobble Up” – without permission, without credit – along with works of other famous artists like @mariussperlich and @vanessamckeown #changeindustry please tag, comment, repost and help us artists to get press on this. because credit is the only thing that lets people know about our work. credit saves creativity. please help us to spread awareness to all creative fields and the creative industry. #changeindustry quoting @mariussperlich : “intellectual property has to be protected at any cost! now that the internet and social media proliferate content instantly. we need to make sure that the creative source is present from first launch. this unfortunately happens often in the creative industry. nowadays it’s very easy to copy things. for many, the internet is just an open source of concepts, ideas and free content. nobody cares about creation, originals and credit anymore. especially if you’re a young and emerging artist … most can’t afford a lawyer for a lawsuit. so most of them remain silent – we won’t stay silent.”

A post shared by Tony Futura (@tonyfutura) on

View this post on Instagram

Apparently my work got copied by the director who made the new @chrisbrownofficial @nickiminaj @g_eazy music video “Wobble Up” – without permission, without credit – along with works of other famous artists like @tonyfutura and @vanessamckeown  #changeindustry For reference: A concept of @tonyfutura got copied, too. (Last two pictures) Intellectual Property has to be protected at any cost! Now that the internet and social media proliferate content instantly. We need to make sure that the creative source is present from first launch. This unfortunately happens offers in the creative industry. Nowadays its very easy to copy things. For many the internet is just an open source of concepts, ideas and free content. Nobody cares about creation, originals and credit anymore. Especially if you are a young and an emerging artist….most cant afford a lawyer for a lawsuit. So most of them remain silent – We won’t stay silent. Thanks for your help.

A post shared by 🥶B E A S T🥵 (@mariussperlich) on

Oggi più che mai, grazie al web e soprattutto ai social, per gli artisti è meno difficoltoso farsi conoscere: se i tuoi lavori valgono, possono diffondersi facilmente su scala mondiale. Al tempo stesso, le classiche gallerie d’arte si fanno antiquate e inutili: oggi tutti possono aprirsi la propria di galleria, ad esempio su Instagram. Il problema è che questo tipo di gallerie sono aperte a chiunque. Anche ai ladri. I ladri di idee.

Si perché, quando tutto è digitale, cosa è vero e cosa no? Cosa è originale e cosa no? Cosa è mio e cosa è tuo? 

Si, in teoria basterebbe verificare la data di pubblicazione e i documenti che attestano la sua originalità.

Ma non basta: ci vogliono delle normative chiare, atte a proteggere il diritto d’autore sul web. D’altronde, un quadro in galleria o un’immagine su Instagram dovrebbero godere della stessa tutela: a prescindere dal tipo di supporto, l’opera è la medesima. E invece questo ancora non succede. 

Detto ciò, secondo il mio parere, le persone stesse dovrebbero ricordarsi di una cosa molto semplice: non si ruba in nessun luogo e in nessun caso. Come non si rubano i limoni al fruttivendolo, così non si rubano i limoni con il piercing di Tony Futura. 

Written By
More from alessandro

STREEAT – Food Truck Festival. Lo Spring Tour 2017 arriva a Milano

Da venerdì 5 a domenica 7 maggio torna a Milano STREEAT – Food...
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.