Skateboard: Quale modello acquistare? Guida completa per beginners

guida completa su quale modello di skateboard acquistare

Ti sei finalmente deciso: vuoi acquistare uno skateboard. O comunque l’argomento inizia a interessarti. Fantastico. Ma probabilmente avrai notato quanta confusione ruoti attorno a questo ambito e come sia un po’ complicato fare chiarezza in merito. Di modelli ce ne sono tanti e giustamente ti sarai chiesto perché sceglierne uno piuttosto che un altro.

Proprio per questo motivo, mi sono ritagliato un po’ di tempo, diciamo pure una bella giornata, ma diciamo anche due belle giornate, per creare un post fatto esattamente al caso tuo. Un post che possa darti le conoscenze basilari per capire quale modello di skateboard acquistare.
Dai, partiamo subito.

Panoramica generale: 3 macro-generi 

Sostanzialmente esistono tre grandi tipologie di skateboard. Ognuna è pensata per un utilizzo specifico:

1 Freestyle: per fare evoluzioni nello skatepark

quale skateboard comprare

2 Cruiser: per andare in giro per la città

quale skateboard comprare?

3 Longboard: per scendere lungo strade ripide e/o piene di curve

quale skateboard comprare?

La seconda e terza categoria sono simili tra loro per tipologia dei componenti e forma della tavola, mentre differiscono tantissimo dalla prima in praticamente ogni aspetto.

Va anche detto che il longboarding sta dando vita ad altri sotto-generi, dovuti al nascere di nuovi e diversi stili di riding. Ancora una volta, per ognuno di questi esiste un tipo di tavola differente. Ne parlerò prossimamente in un post specifico: se ti interessa e vuoi essere aggiornato quando lo pubblicherò, metti Like alla pagina Facebook di Foreground.

Gli elementi di uno skateboard

Step necessario, prima di passare alla descrizione dettagliata delle tre categorie, è conoscere gli elementi base di cui ogni skate è composto, a prescindere dalla tipologia.

1 Tavola (Deck): sarà più o meno lunga in base alla tua statura e più o meno larga in base alla lunghezza del tuo piede. Dimensione e forma variano anche in base alla tipologia di skate: freestyle, longboard o cruiser.

la tavola di uno skateboard

2 Ruote (Wheels): due sono i parametri da considerare: diametro (altezza) e durezza. Nello skate classico (da freestyle) le ruote sono piccole e dure: piccole perché devono pesare poco e agevolare i movimenti, dure per fare meno attrito possibile e non rimbalzare quando si salta. Nei cruiser sono invece grandi per garantire stabilità in velocità e morbide per assorbire piccole buche e ostacoli presenti in strada. Nei longboard possono essere più o meno morbide in base alla specialità (ne parlerò nel prossimo post).

ruote di uno skateboard cruiser

3 Attacchi (Trucks): sono quei componenti metallici fissati alla parte inferiore della tavola, che ospitano le ruote.
Tre parametri che devi conoscere in merito agli attacchi:

  • larghezza: deve essere pressoché uguale a quella della tavola
  • altezza: varia in base al tipo di skate su cui si trovano. Nello skate da freestyle sono bassi e ospitano ruote piccole (a tutto vantaggio della maneggevolezza). Nei longboard sono più alti perché ospitano ruote più grandi.
  • bushings: sono dei piccoli gusci all’interno dell’asse del truck. Possono essere più o meno rigidi in base alla tipologia di skate. Ma puoi regolarli anche tu agendo sulla vite del bushing stesso: più sono rigidi, più la tavola sarà stabile. Più sono flessibili, più la tavola curverà facilmente.gli attacchi di uno skateboard

4 Cuscinetti (Bearings): sono gli anelli di metallo che si trovano all’interno delle ruote, che permettono a queste di girare attorno all’asse del truck. Esiste uno standard per classificarli: ABEC. Ha valori che vanno da 1 a 11 e crescono in base alla resistenza e alla fluidità offerta alla ruota. Uno skate di buona qualità non dovrebbe andare sotto il valore ABEC di 5. In genere 7 è il valore per uno skate di buon livello.

i cuscinetti nelle ruote di uno skate

 

Le 3 principali tipologie di skateboard nel dettaglio

Ora che hai capito quali sono i componenti base di qualsiasi skateboard, possiamo passare alla fase successiva: valutiamo nello specifico e più da vicino le 3 principali tipologie di skateboard, tenendo proprio conto delle conoscenze apprese fino ad ora. Iniziamo!

1 Freestyle

 

quale skateboard acquistare

La tavola è ottimizzata per essere usata nello skatepark, ma non crea problemi su nessun tipo di terreno. Il vero problema semmai è rappresentato dalle ruote: così piccole e dure, sono pensate esclusivamente per un utilizzo su un suolo liscio e curato. Nelle strade comuni si rovinerebbero immediatamente.

 

  • Utilizzo: skatepark
  • Tavola: lunga 70/80 cm. Rialzata su entrambe le punte per fare i vari trick. Con grip adesivo
  • Ruote: piccole e dure
  • Cuscinetti: ABEC 5

Ti consiglio Globe Glb Banger su Amazon.

 

2 Cruiser

quale skateboard scegliere

Questo tipo di skate ti permette di andare tranquillamente in giro per strada, senza farti tanti problemi se il manto non è ottimo: le ruote morbide assorbono tutto tranquillamente, sono pensate proprio per questo.

  • Utilizzo: strada
  • Tavola: lunga 68/78 cm. A punta sul davanti per favorire l’aerodinamicità. Con grip adesivo
  • Ruote: grandi e morbide
  • Cuscientti: ABEC 7

Ti consiglio Globe Glb Big Blazer su Amazon.

Esiste un tipo particolare di cruiser, denominato Penny. Le differenze tra i due sono le seguenti:

  • il penny è più piccolo del cruser classico, la tavola è infatti lunga soli 55 cm circa. Ciò gli permette di essere trasportato ovunque, in qualunque ambiente (a scuola come in ufficio), senza dare fastidio. Personalmente lo vedo come un’estensione del piede.
  • è totalmente in plastica e non in legno: ciò gli conferisce un’altissima flessibilità, è praticamente indistruttibile.

quale skateboard scegliere

Fai attenzione: contrariamente a ciò che potrebbe sembrare, non è adatto a chi inizia. Questo per due ragioni, riferite proprio alle due caratteristiche appena descritte:

  • è piccolo: di conseguenza anche più complicato da gestire rispetto a uno skate con tavola più larga e lunga
  • è in plastica: non ha il classico rivestimento in grip adesivo per far mantenere la scarpa ben incollata alla tavola.

Quindi, se ti interessa particolarmente il Penny, fossi in te farei prima un bel po’ di pratica con il cruiser classico, così che le piccole dimensioni della tavola e la sola plastica rappresentino un vantaggio e non una fonte di pericolo. Se lo vuoi acquistare, buttati tranquillamente su questo modello qui.

 

3 Longboard

quale skateboard scegliere

Questo tipo di skate è perfetto per scendere lungo i vialoni a gran velocità o per fare delle grandi e profonde curve, proprio perché ogni elemento concorre a garantire massima stabilità anche a ritmi sostenuti. Detto ciò, puoi anche usarlo in città, come fosse un cruiser. Questo perché fondamentalmente la tipologia è la medesima. Quello che nei fatti cambia è la tavola, più lunga. Utilizzo: strada extra-cittadina

  • Tavola: lunga 95/102 cm. Con grip adesivo
  • Ruote: grandi e morbide come per il cruiser
  • Cuscinetti: ABEC da 7 a 11

Ti consiglio Globe Glb Pinner Classic su Amazon.

 

Skateboard assemblato o da assemblare?

Ora che hai le conoscenze base dello skateboarding, puoi scegliere una delle due strade: comprare uno skate già bello pronto, tutto assemblato, oppure te lo assembli da te, scegliendo pezzo per pezzo in base alle tue conoscenze e esperienze.

Nel primo caso spenderai di meno, ma avrà un settaggio “standard”, generale. Nel secondo caso ti costruirai uno skate perfettamente su misura, ma ti costerà molto di più.

Indeciso? Ti aiuto io. Opta per la prima strada. Le ragioni sono molteplici: sei alle prime armi, hai poche conoscenze tecniche, pratiche e altrettanto poche esperienze.

Fatti prima le ossa. Vacci in giro, giocaci, cadici, mostralo agli amici, confrontatevi. Scambiatevi anche gli skate per vedere le differenze. Fate prove e acquisite esperienze. Quando inizierai ad entrare in questo mondo, stai sicuro che ti verrà assolutamente spontaneo procedere all’acquisto di uno skate assemblato completamente da te, in cui con soddisfazione massima sceglierai ogni singolo pezzo e accessorio.

Quindi, consiglio spassionato, compra tranquillamente uno skate già pronto all’uso. Ce ne sono di qualità e ottimizzati alla grande, non temere.

Come negozio ti ho suggerito Amazon vista la sua imbattibile sicurezza che offre in fase di acquisto e di assistenza clienti, anche in caso tu voglia restituire il prodotto. Ma sicuramente ti sto dicendo cose che già sai. Come brand ti ho invece proposto Globe visto che, soprattutto su Amazon, offre dei prodotti dall’ottimo rapporto qualità prezzo.

Spero davvero di esserti stato d’aiuto. Una cosa molto importante: se ancora non lo hai fatto, metti Like alla pagina Facebook di Foreground.

Al prossimo post!

 

Tags from the story
Written By
More from alessandro

Skateboard: Quale modello acquistare? Guida completa per beginners

Ti sei finalmente deciso: vuoi acquistare uno skateboard. O comunque l’argomento inizia...
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.